Invitalia: dal 19 aprile sarà operativo Cultura Crea Plus.

Cultura Crea, l’incentivo rivolto alle imprese turistico-culturali del Mezzogiorno, promosso dal Ministero della cultura nell’ambito del PON “Cultura e Sviluppo” e gestito da Invitalia, riparte ad aprile con due nuovi sportelli agevolativi.

Il 19 aprile 2021 sarà operativo Cultura Crea Plus.

Si tratta di un contributo a fondo perduto per sostenere le Imprese culturali e/o turistiche e soggetti del terzo settore che operano nel mezzogiorno colpiti dall’emergenza Covid e attivi nel settore culturale e nel sistema dell’intermediazione turistica che hanno avuto una riduzione del fatturato documentata  da apposita dichiarazione sostitutiva di atto notorio.

 

Possono accedervi

Nuove Imprese dell’industria culturale (meno di 36 mesi)

  • PMI in forma di società di persone o di capitali, anche in forma cooperativa, da meno di 36 mesi.
    Sono esclusi i consorzi e le ditte individuali.
  • Le imprese devono avere  unità locale in una delle Regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia ed essere regolarmente registrate presso la competente CCIAA

 

Imprese dell’industria culturale e turistica (più di 36 mesi)

  • PMI, in forma di società di persone o di capitali, anche in forma cooperativa (più di 36 mesi).
    Sono esclusi i consorzi e le ditte individuali.
  • Le imprese devono avere  unità locale in una delle Regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia ed essere regolarmente registrate presso la competente CCIAA

 

Terzo settore nell’industria culturale

  • Tutti i soggetti iscritti al Registro unico nazionale del Terzo settore.
  • Le imprese devono avere  unità locale in una delle Regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia ed essere regolarmente registrate presso la competente CCIAA

 

Le agevolazioni sono concesse sulla base di una procedura valutativa con procedimento a sportello, a partire dalle ore 12.00 del 19 Aprile 2021.

tipologie di spese di CIRCOLANTE AMMISSIBILI

  1. a)  materie prime, materiali di consumo, semilavorati e prodotti finiti
  2. b)  utenze fornite su immobili, strumentali allo svolgimento dell’attività siti nelle aree agevolabili
  3. c)  canoni di locazione relativi ad immobili destinati allo svolgimento dell’attività siti nelle aree agevolabili
  4. d)  prestazioni di servizi e prestazioni professionali connesse all’attività produttiva del soggetto beneficiario
  5. e)  costo del lavoro dipendente (ad esclusione di tirocinio e stage)
  6. f)  spese per garanzie fornite da banche, assicurazioni, o da altri istituti finanziari, per esigenze connesse alle attività dell’impresa
  7. g)  spese per l’apertura del conto corrente bancario dedicato alle spese richieste

 

La dotazione finanziaria complessivamente assegnata, sulla base del Decreto Ministeriale del 10 Dicembre 2020 e della Direttiva Operativa MiC n. 238 del 29 Marzo del 2021, è pari a 30 milioni di euro e

Il Contributo a fondo perduto è nella misura del 100% delle spese ammissibili  per un valore massimo di 25.000,00 euro.

Le agevolazioni sono concesse sulla base di una procedura valutativa con procedimento a sportello, a partire dalle ore 12.00 del 19 Aprile 2021.

Le domande firmate digitalmente devono essere presentate esclusivamente per via elettronica

 

Per il link a Invitalia cliccate qui

 

–> Vuoi Presentare Domanda per la tua Impresa ?  Morganti & Partners sarà lieta di aiutarti!
Per Informazioni – TEL. 06/88798831 – info@morgantipartners.it

 

 

Privacy Policy Cookie Policy